Red Zone Art Bar - San Giorgio di Valpolicella

 

Sebastiano Zanetti

a cura di Luigi Marastoni

Qual è il tuo Piano B?

E' la consapevolezza di un primo fallimento, e' la necessaria elaborazione di una seconda possibilità, è l'invito ad essere pronti se qualcosa andasse "storto", è riconoscere il mancato compimento del "Piano A", è lo stimolo a fuggire l'ignavia per costruire con determinazione il proprio inverarsi, è anche molto altro...

  

Sebastiano Zanetti (www.studiocontemporaneo.it) progetta questo lavoro nel 2007 ma solo oggi trova attuazione grazie all'attenzione dell' architetto Luigi Marastoni che leggendone l'importanza in un momento storico come questo ha fortemente voluto curarne lo sviluppo e la promozione con Red Zone Art di San Giorgio di Valpolicella (Vr). Per questo motivo l'operazione avanza proprio dalla Valpolicella per poi svilupparsi in progress su più aree.

Il progetto parte da una frase diretta, interrogante, ovvero: Qual è il tuo Piano B? La frase diventa manifesto che a caratteri bianchi su fondo viola viene affissa in tutti i comuni della Valpolicella e lungo le strade che li congiungono. Si vuole arrivare all'attenzione di più persone possibili creando il terreno per un successivo dibattito.

Su You Tube (http://www.youtube.com/channel/UCb0f5gps000ckpPJWqkoO6g) si caricano i primi shortfilm che documentano l'operazione e ne spiegano alcuni passaggi. A Red Zone intanto i manifesti da mesi sono affissi all'attenzione di passanti ed avventori come le cartoline che tutti possono prendere e portare nella propria casa o compilare lasciando una personale risposta alla domanda che servirà forse a qualcuno.

 

L'interrogativo posto è carico di tensioni e vuole arrivare direttamente al singolo nell'intenzione di stimolarlo ad una presa di coscienza di se stesso e delle proprie capacità opponendosi e capovolgendo una pressione negativa che mai come ora grava quotidianamente sulla progettualità del singolo. E’ tempo di fuggire la condizione di subordinati e statici consumatori ricercando e condividendo dinamiche e prospettive nuove che possano in un dibattito e scambio collettivo riportare progettualità e voglia di esprimere.

 

 

 

sostieni-banner

Giratutto